10 anni di Golfprogram

Voglio raccontarvi una storia. Parla d’amore per il gioco più bello del mondo – il golf – ,del grande potere dell’amicizia, di aggregazione, divertimento, passione e fair play. Anche se è una storia fantastica, non inizio con “C’era una volta….”, perché è successo davvero. Dieci anni fa, tre amici di professione maestri di golf, si…

Il dubbio…

Quando devi scegliere la cosa giusta da fare. La vita ci propone ogni giorno scelte difficili da affrontare in cui bisogna essere lungimiranti equilibrati, immaginando cosa e come influenzeranno il nostro futuro. Anche nel golf, fantastica parodia della vita, è sempre così. Ogni giorno, ad ogni buca ci troviamo a fare i conti con delle scelte,…

Quante rivoluzioni fa una pallina ?

Il Fattore Backspin…

rivoluzioni1

A causa della elasticità della palla (compressione) e la faccia del bastone (con il driver) la palla verrà lanciata ad una velocità superiore a quella della testa del bastone al momento dell’impatto. Fattori medi sono 1,46 per un driver, 1.30 per un ferro 5 e 1,12 per un ferro 9.

Questa enorme potenza imprimerà alla pallina una forza che la fa girare generando rivoluzioni, backspin.

La pallina è come la luna, è piena di crateri…

Fossette, effetto Magnus e Backspin: sveliamo i segreti…

fossette1

Le fossette, così vengono chiamate, permettono di percorrere traiettorie più lunghe. In una pallina liscia in volo ad alta velocità, sulla parte frontale si genererebbe una alta pressione, a causa dell’urto contro l’aria, mentre sulla parte posteriore si creerebbe una sorta di vuoto d’aria, perché il flusso d’aria formatosi attorno alla sagoma della pallina si frantuma in moti vorticosi. In queste condizioni, la pallina viene rapidamente frenata.

Come potenziare le catene crociate anteriori e posteriori del tronco

a cura di Franco Iacovitti
Preparatore Atletico della Scuola Naz. Professionisti della FIG

Nell’articolo precedente vi ho indicato come allenare nel migliore dei modi gli addominali spiegandovi velocemente chi sono e che funzione svolgono nella vita di tutti i giorni e nello sport, poi ho introdotto il concetto di catene muscolari, in quanto i nostri muscoli non si contraggono a compartimenti stagni ma sono collegati tra loro come se fossero tanti anelli di un unica catena, con lo scopo di produrre l’ energia necessaria affinchè ogni comportamento motorio risulti realmente efficace. Le catene del nostro corpo sono più di una e si intrecciano secondo un andamento spiraliforme dai piedi alle mani da avanti a dietro.

Con questo articolo spero di chiarirvi le idee su questo concetto e soprattutto di darvi delle basi concrete su come organizzare al meglio l’allenamento fisico del golfista.